Collanti - Rivendita Materiali Edili - Frandi

Sistemi di fissaggio

Nel settore edilizio i sistemi di fissaggio rappresentano un problema di primaria importanza in quanto devono assicurare la massima affidabilità strutturale per evitare rischi di dannosi scollamenti.
I materiali che trovano impiego per tali esigenze sono le colle e le malte.

Colle

Le colle, utilizzate per sigillare varie parti di un edificio, sono prodotti di sintesi impiegate principalmente nella posa in opera di rivestimenti e pavimentazioni, e anche per fissare pannelli multistrato, compensati, parquet e legno lamellare.

Le loro particolari caratteristiche permettono di assicurare una notevole resistenza alla pressione meccanica, molto importante per quanto riguarda i requisiti funzionali dei pavimenti; una discreta capacità termoisolante ed un ottima praticità di applicazione.

La loro capacità adesiva si interrompe soltanto in seguito a distacco per cedimento interno del sistema molecolare presente nella loro struttura; tale attività adesiva dipende sia da fenomeni di adesione (attrazione tra superfici a contatto), sia di coesione (attrazione tra particelle costituenti).

Grazie ai loro requisiti estremamente performanti, oggi le colle sintetiche hanno sostituito quelle di origine animale oppure vegetale, utilizzate per lungo tempo.

La composizione chimica di colle per edilizia è a base di:
– resine acriliche;
– gomma;
– polivinilacatati (PVA);
– resine epossidiche;
– resine melamminiche (MF);
– composti fenol-nitrilici;
– composti fenol-polivinilacetati.

Questo gruppo di collanti a reazione sono caratterizzati dalla capacità di indurirsi in seguito alla reazione chimica dei loro componenti, responsabile dell’elevata resistenza funzionale.

Le colle a base di gomma sono caratterizzate da un tempo di essiccazione più breve e da una capacità coesiva elevata, ma, essendo infiammabili, devono essere impiegate con estrema cautela e quando le condizioni lo consentono.
Se sono impiegate per incollare superfici di materiale compatto è sempre consigliabile miscelarle a resine.

Le colle a base di resine acriliche, la cui forza adesiva è strettamente collegata al tipo di polimero impiegato, garantiscono un’ottima stabilità agli sbalzi termici e alle sollecitazioni meccaniche.

Le colle di tipo polivinilacetico, grazie alla loro notevole compatibilità con altri materiali adesivi, trovano largo impiego in edilizia, anche per la possibilità di creare film termoplastici aderenti e morbidi, molto performanti
Il principale inconveniente è legato alla loro tossicità.

I mastici sono prodotti adesivi a base di caucciù, resine sintetiche o bitume e vengono usati principalmente nella posa in opera di pannelli oppure piastrelle, soprattutto nella situazioni in cui sia necessario prevenire la formazione di umidità.

Nel campo dei rivestimenti e delle pavimentazioni, oltre a quelli elencate, si utilizzano anche colle di altro genere, che sono:
– collanti sintetici idrosolubili a dispersione;
– collanti a base di resine naturali (colofonia, dammar e lattice di gomma naturale).