Impianti Energie Rinnovabili - Rivendita Materiali Edili - Frandi

Impianti Energie Rinnovabili

Le energie rinnovabili sono delle fonti di energia che non sono soggette ad esaurimento, come nel caso del petrolio, del carbone, del gas naturale, ecc. Non solo non si esauriscono, ma possono appunto riprodursi all’infinito perché le fonti sono naturali: attraverso il sole, il vento, l’acqua si può produrre energia che viene trasformata grazie agli impianti e alle attrezzature che la rendono fruibili all’uomo. Altre fonti di energia rinnovabile ancora non utilizzate a sufficienza sono anche quella geotermica (il vapore naturale), a biomasse ottenuta dagli scarti organici, con le onde del mare. Ognuna di queste fonti, se sfruttata bene, può dare un contributo importante per evitare di produrre energia inquinante.
Come è noto i combustibili fossili sono invece soggetti a esaurimento ed ecco perché l’uomo ha cercato delle alternative per produrre energia, indispensabile alla vita del pianeta e alla società moderna.

Sfruttare le energie rinnovabili

Le energie rinnovabili rappresentano il futuro riguardo ai consumi non solo a livello industriale, ma anche per famiglie, per i condomini o le piccole e medie imprese.
I vantaggi sono diversi, a cominciare dal risparmio sulla bolletta, ma anche per quanto riguarda la riduzione dell’emissione di inquinanti e la possibilità di ottenere degli incentivi dallo Stato.
Come accennato l’energia rinnovabile si può produrre in diversi modi e tra questi ci sono gli impianti solari termici, quelli fotovoltaici, eolici, a biomasse, ecc.
Gli impianti solari termici e quelli fotovoltaici sono sempre più diffusi sia per le aziende che per i privati, soprattutto da quando è entrata in vigore la legge che per i nuovi condomini è necessario avere almeno 3 kW da integrare nei consumi delle famiglie.
C’è chi ha anche scelto di installare sul tetto di casa un impianto che possa rimpiazzare buona parte dell’energia elettrica consumata, mentre molte aziende hanno optato per grandi impianti che non solo rispondono al fabbisogno interno, ma riescono a cedere energia alla rete.

Gli impianti per produrre energie rinnovabili

Per poter sfruttare le energie rinnovabili è necessario avere degli impianti che possano trasformare le già citate fonti. Nel caso degli impianti fotovoltaici è necessario incaricare una ditta di esperiti, tra tecnici e manutentori, che possa eseguire la posa e collocare i pannelli in silicio nella posizione di soleggiamento più favorevole. Le opere di costruzione, compresi eventuali sostegni e quelle in muratura si integrano con quelle che devono realizzare tutto l’impianto da collegare alla rete elettrica nazionale.
Nel caso degli impianti fotovoltaici e di quelli solari termici (che servono a riscaldare acqua dopo essere stati collegati a un serbatoio), l’energia rinnovabile si può sfruttare al massimo solo nelle ore diurne. Esistono anche degli accumulatori, che possono immagazzinare l’energia prodotta per un riutilizzo notturno.
Chi possiede un impianto a energia rinnovabile, in particolare fotovoltaico, eolico, idroelettrico, può partecipare ai bandi del GSE (Gestore dei Servizi Energetici) per ottenere gli incentivi. Questi non solo premiano gli utenti virtuosi per la produzione di energia pulita, ma anche quella eventualmente non consumata che può essere ceduta alla rete nazionale e viene, appunto, retribuita.

Perché scegliere gli impianti a energie rinnovabili

Gli impianti a energie rinnovabili hanno molti vantaggi, primo fra tutti quello di far risparmiare sul caro-bollette. L’energia auto prodotta in base alla potenza degli impianti può sopperire ai consumi diurni di famiglie, aziende, hotel, supermercati, ecc. A questo si aggiunge il fatto che hanno delle bassissime emissioni di CO2 e di inquinanti rispetto agli impianti tradizionali.
Inoltre, gli edifici che sono provvisti di impianti a energie rinnovabili acquistano pregio e aumentano il loro valore. L’efficientamento energetico si aggiunge poi al risparmio sui consumi, che sul lungo periodo rappresenta un ottimo investimento che viene ammortizzato nel giro di pochi anni.
I costi della bolletta scendono considerevolmente e si può anche avere una fonte di guadagno se si ottengono gli incentivi statali.

La sostenibilità degli impianti a energie rinnovabili

L’aspetto ecologico degli impianti a energie rinnovabili è fondamentale per la green economy. Le risorse del pianeta a fronte dell’aumentare esponenziale della popolazione mondiale sono limitate. A questo si aggiungono i Paesi in via di sviluppo e, se oggi si fa un uso spesso combinato tra energie rinnovabili e non rinnovabili, in un futuro pare non lontano bisognerà provvedere al fabbisogno energetico soltanto con le fonti naturali.
La responsabilità della società di oggi è gravosa rispetto alle generazioni future, perché deve preservare la possibilità di soddisfare i bisogni non solo energetici di chi verrà dopo.